Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, eventuali cookie analitici di terze parti. Se vuoi saperne di più ed esprimere la tua scelta circa l'utilizzo dei cookie analitici clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.

Scopri perché è 100% naturale, gourmet
e con un animo wellness

Crudo o al cartoccio? 2 ricette per la Vigilia firmate Bowerman

Cheer with beer: 3 antipasti per Capodanno

Natale (con Millennials touch): 3 ingredienti che non possono mancare

Bowerman-Gamberi-Blanche
Capasanta pompelmo
Calice

In famiglia, nel solco della tradizione, ma senza rinunciare a birra e leggerezza

Le Millennials, ormai l’abbiamo imparato, sono giovani donne a cui ben si addice l’aggettivo “unconventional”, a cui piace rompere gli schemi, sfatare falsi miti, e, perché no, rivisitare le tradizioni, persino quelle con la “T” maiuscola.

Anche a Natale, quindi, non rinunciano a mettere un tocco personale in tutto quello che fanno: c’è sempre un “ingrediente” alternativo, un po’ di pepe, che segna la differenza con le generazioni precedenti. È anche per questo che la chef Cristina Bowerman ha pensato di rivisitare per loro un “classicone” della tradizione natalizia come i tortellini, che ci propone in brodo di fieno per una ricetta che ha una marcia in più!

La stessa marcia in più che caratterizza le Millennials a Natale: originali, green, anche un po’ geek, dai regali alla tavola con loro non ci si annoia proprio mai e persino i tre ingredienti “must” del cenone di Natale, diventano più intriganti. Soprattutto grazie alla giusta birra, bevanda che apprezzano molto e che non temono di portare in tavola perché sanno che, in tutte le sue varianti, ben si sposa non solo con la cucina contemporanea, ma anche con i piatti della tradizione all’italiana.

Antipasti di pesce: a ognuno la sua birra – L’antipastino di pesce è per la maggior parte delle famiglie l’apertura quasi obbligata di ogni cena di Natale che si rispetti. Insalata di mare, cozze al vapore, carpacci di pesce bianco, crostacei crudi: le Millennials li portano in tavola con una birra Blanche. Quando si passa a pesci più grassi, come il Salmone, cambio di bicchiere e di gusto: è il momento di una Weizen.

Fritti misti: che delizia! – Attente al mangiare sano, ma amanti della buona tavola senza estremismi, a Natale anche alle Millennials è concesso un piccolo strappo alla regola con una bella scorpacciata di frittini: alla romana o alla piemontese, sono uno dei piatti prediletti delle feste. Meglio se serviti con una fresca Lager.

Panettone e Pandoro: per un dolce Natale – Quando si dice Natale, la prima cosa che viene in mente sono i gustosi dolci natalizi, Pandoro e Panettone in testa. Il tocco Millennials? L’abbinamento con una buona birra d’Abbazia o con le varianti “natalizie” della nostra bevanda al luppolo preferita e il gioco è fatto.

Ora capite perché al “Millennials touch” proprio non si resiste?