Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, eventuali cookie analitici di terze parti. Se vuoi saperne di più ed esprimere la tua scelta circa l'utilizzo dei cookie analitici clicca qui. Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.

Perché ci rispettiamo
e beviamo responsabilmente

La birra fa ingrassare?

4 chiacchiere e 1 birra

Alcol in gravidanza? Informazione è prevenzione

birra fa ingrassare_rid
donne_chiacchiere_birra_rid
birra_gravidanza_mani

Ci rispettiamo e beviamo responsabilmente per questo se aspettiamo un bambino o stiamo provando ad averlo,le bevande che contengono alcol possono aspettare (anche quelle poco alcoliche come la birra). Abbiamo già avuto modo di rispondere brevemente alle domande più urgenti sul consumo di alcol in gravidanza (per un ripasso veloce le risposte le trovate qui) ma ribadire l’importanza della prevenzione non è mai abbastanza…così come l’informazione sul tema! Ad esempio cosa intende quando si parla di prevenzione delle patologie fetali alcol correlate? Ecco alcune informazioni che le future – e aspiranti – mamme dovrebbero tenere sempre a mente

Alcol e patologie neonatali – L’assunzione di alcol in gravidanza può determinare l’insorgenza di patologie neonatali ad espressione e gravità variabile definite come:

  • FAS(Fetal Alcohol Syndrome), sindrome fetale alcolica;
  • FAE(Fetal Alcohol Effects), difetti alla nascita alcol correlati;
  • FASD(Fetal Alcohol Spectrum Disorders), disordini collegati all’uso dell’alcol in gravidanza.

Tutte e tre queste patologie possono colpire, in misura e gravità diversa, i bambini nati da madri che hanno assunto alcol in gravidanza.

Se ti astieni sei sicura al 100% – La comunità scientifica internazionale concorda che il danno neonatale si realizza solo se la donna ha assunto alcol durante la gravidanza e che, l’astensione dal bere, protegge in maniera completa dal rischio di tali patologie.  E’ scientificamente accertato che il rischio aumenta con l’aumentare della dose di alcol bevuto, anche se non si hanno dati certi sull’entità del rischio in donne che bevono poco od in modo saltuario. Pertanto, allo stato attuale, non è possibile definire una dose di alcol che possa essere considerata completamente sicura. Inoltre, alcuni studi, indicano una azione dannosa dell’alcol fin dai primi giorni dopo il concepimento, quando ancora la donna non sa di essere incinta.

Per maggiori informazioni sui temi e sui rischi del consumo di alcol in gravidanza clicca qui e se aspetti un bambino non dimenticare che l’alcol può attendere!